Luoghi storici ed archeologici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Abbazia di Summaga

La fondazione dell’abbazia risale al X sec., ed era verosimilmente edificata su una collinetta, o comunque una zona rialzata (da summa aqua divenuto poi Summaga).

Centro religioso molto importante, era sede di grande potere temporale, in modo particolare tra il XII e il XIV sec., essendo l’abate il primo tra i vassalli nobili del vescovo di Concordia.

Nella prima metà del ‘400 inizia la graduale disgregazione della comunità monastica, che viene definitivamente soppressa nel 1799, con l’istituzione della parrocchia.

Radicali rimaneggiamenti furono operati a partire dal 1740 dall’abate Carlo Rezzonico, divenuto poi papa Clemente XIII: con graduali lavori di restauro, a partire dal 1927 fino agli anni ’80, si è tentato di eliminare i drastici interventi settecenteschi per ridonare all’abbazia il suo aspetto originario.

Gli affreschi riaffiorati, realizzati tra XI e XIII secolo, sono di grande rilevanza storica.

Abbazia di Sesto al Reghena

L’abbazia di Santa Maria in Silvis è un monastero localizzato nel centro di Sesto al Reghena, in provincia di Pordenone.

Fondata nel 730-735, appartenne dal 762 ai benedettini. Nonostante la caduta del regno longobardo nel 774 e la ribellione avvenuta nel ducato del Friuli nel 776 duramente repressa dai Franchi, l’abbazia mantenne ed accrebbe la sua importanza anche in seguito, perché Carlo Magno, in veste di re dei Longobardi, nel 781 concesse all’abate Beato un diploma di conferma di tutte le proprietà già accumulate in precedenza e vi aggiunse anche l’esenzione da ogni ingerenza politica, giurisdizionale o fiscale da parte delle autorità laiche.

(fonte: Wikipedia)

Esplora il territorio